Italia ed Europa: il cammino della libertà

Nelle belle foto di Renzo Dovico, possiamo seguire il Cammino della Libertà di domenica 28 aprile: nell’atrio del comune, le introduzioni e i saluti iniziali; poi si entra nel tema dell’Europa con la tromba di Andrea. Franco Chittolina, nostro ospite, ha introdotto il rapporto libertà – Europa. Prima tappa davanti al cimitero per ricordare chi vi riposa, in particolare Lucia ha richiamato alcune figure che finirono i loro giorni davanti al cimitero. Poi abbiamo percorso un tratto di griera; davanti al pilone di San Giobbe, Massimo Ferrari ha tenuto un’interessantissima breve lezione sulle origine filosofiche e storiche dell’Europa. Poi, per via Cotoni (dove abbiamo ritrovato la pietra fotografata cinque anni fa da Stefania Milano), siamo giunti a casa Tomatis, dove Beppe ha parlato dei padri fondatori. Poi per via Martiri, con una breve tappa presso la Cascina Pellegrino per ricordare l’emigrazione italiana e le ricchezze che ci hanno lasciato la Mericana e i suoi figli. La terza tappa nel giardino della famiglia Tua, dove Silvia ha parlato dei progetti europei e della sua esperienza in Europa. Infine siamo arrivati nel salone polivalente, dove Chittolina ha completato il discorso sull’Europa parlando dell’oggi, la Brexit in particolare, e dei possibili scenari e invitandoci  ad andare a votare. Ogni tappa è stata sottolineata da un canto degli alpini, accompagnati, nell’ultima tappa, dalla fisarmica di Renato. Grazie a tutti! Una gran bella esperienza, con cui abbiamo confermato la nostra adesione alla festa del 25 aprile e al progetto europeo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.