La stòria l’é bela e fa piasì contela

Come imparare la storia di Cervasca sorridendo: ecco la proposta di domenica 11 ottobre. Una storia proposta prima da una coppia che ricorda il matrimonio alla Concezione a metà ‘700, poi da due storici che ricordano le vicende degli Armagnacchi e le multe dei Bandi campestri; e ancora un gruppo di giovani intellettuali che leggono i giornali del 1911 e del 1946; e infine la scena dell’osteria, dove si raccontano le storie della gente.

Tutto assolutamente vero, tratto dai documenti, dai giornali o dalla memoria popolare; ma liberamente interpretato da cervaschesi DOC, da associati a Vivere Cervasca e da TIB, Teatro in bottiglia, una compagnia di giovani ospiti.

 

Se il tempo sarà buono, come speriamo, la storia verrà raccontata nell’anfiteatro, dove non c’è il problema dei posti ma occorre comunque rispettare rigorosamente le norme anti-covid. Se invece ci sarà cattivo tempo, verrà utilizzato il salone comunale, che ha una capienza di soli 70 posti. Invitiamo pertanto ad iscriversi, telefonando al n. 3297317740 o scrivendo all’indirizzo mail info@viverecervasca.it entro venerdì 9 ottobre.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.