Per una tela del ‘600

Anche quest’anno Vivere Cervasca ha organizzato la serata di beneficenza per un intervento su un oggetto d’arte: la tela dell’Educazione di Maria, collocata nel presbiterio della chiesa parrocchiale di Santa Croce di Cervasca e Vignolo. Il dipinto è schedato sul sito BCE come opera dell’ultimo quarto del XVII secolo. 

La tela è poco leggibile, per nulla se guardata frontalmente, probabilmente per una vernice sbagliata data negli anni ’80, vernice che occorre rimuovere con un delicato intervento di pulitura da parte di restauratori specializzati.

Ed allora ecco la cena del gennaio 2020, presso il salone dell’ACLI, grazie al sostegno e all’aiuto dei soci “storici” del circolo e alla collaborazione della parrocchia. L’istituto alberghiero di Dronero anche quest’anno ci ha mandato le studentesse, per far “collaborare e offrire momenti belli di condivisione e soddisfazione per tutti”, come ha scritto il vicepreside, prof. Roberto Olivero.

Hanno sostenuto con sconti o omaggi la cena “I tesori della terra” e “Bovingrana”, oltre a tanti privati che hanno lavorato e offerto materia prima: Anna, Aurora, Caterina, Silvana, Dario, Giacomo e Rosanna, presente con il suo ottimo Tiramisù. Per la lotteria hanno contribuito la Ditta Pezzoli, Primalpe edizioni, Cuneo caffé di D.Giordanengo, Shado Emanuela, Jose Giraudo alimentari, Pizzeria Totò e Peppino, Panetteria Beccaria Michele, Inaudi Ferramenta, Benazzi alimentari, Tuttufficio centrocopie e tanti privati.

L’incasso della serata è stato notevole: tra quote di partecipazione, offerte durante la serata (alcune generosissime), offerte date a mano ai soci, lotteria e “asta degli avanzi” si sono superati i 2800 euro. Straordinaria generosità per far tornare al primitivo splendore una bella e antica tela.

Ed ecco il versamento effettuato:

Aggiungi ai preferiti : Permalink.